Modena Possibile e Sinistra Italiana aderiscono al presidio a sostegno dello Ius Soli

Sinistra Italiana e Possibile aderiscono al presidio che si terrà lunedì 10 luglio alle 21 presso il Sacrario della Ghirlandina, in difesa della legge sullo Ius Soli attualmente in discussione al Senato e in opposizione alla fiaccolata a cui parteciperanno esponenti di organizzazioni di estrema destra.

La legge sullo Ius Soli potrebbe permettere il riconoscimento dei diritti di oltre 800000 persone residenti in Italia, che sono cresciute e hanno studiato in questo Paese, e che oggi sono prive della cittadinanza italiana. Sono persone a cui oggi vengono negati i diritti costituzionali dei cittadini e delle cittadine italiani, pur studiando, lavorando, pagando le tasse e vivendo da tempo in Italia.

Nonostante a nostro avviso sia una legge che presenta forti limiti, come ad esempio la discriminazione dei bambini e delle bambine in base al reddito dei genitori, crediamo tuttavia che la sua approvazione sia un primo passo verso una migliore e reale integrazione tra i cittadini e le cittadine.

Esprimiamo inoltre la nostra preoccupazione rispetto alla partecipazione alla fiaccolata che si terrà lunedì prossimo a Modena di esponenti di formazioni di estrema destra provenienti da tutta la Regione: sotto il loro “patriottismo” di facciata, queste organizzazioni stanno conducendo una campagna di odio che mina la coesione sociale del Paese.

Saremo al Sacrario della Ghirlandina per esprimere il nostro sostegno allo Ius Soli e per ribadire la nostra adesione ai valori della solidarietà, dell’uguaglianza e dell’antifascismo che gli uomini e le donne di Modena hanno sempre difeso con convinzione.

Lascia un commento