Archivi categoria: Uncategorized

Modena Possibile e Sinistra Italiana aderiscono al presidio a sostegno dello Ius Soli

Sinistra Italiana e Possibile aderiscono al presidio che si terrà lunedì 10 luglio alle 21 presso il Sacrario della Ghirlandina, in difesa della legge sullo Ius Soli attualmente in discussione al Senato e in opposizione alla fiaccolata a cui parteciperanno esponenti di organizzazioni di estrema destra.

La legge sullo Ius Soli potrebbe permettere il riconoscimento dei diritti di oltre 800000 persone residenti in Italia, che sono cresciute e hanno studiato in questo Paese, e che oggi sono prive della cittadinanza italiana. Sono persone a cui oggi vengono negati i diritti costituzionali dei cittadini e delle cittadine italiani, pur studiando, lavorando, pagando le tasse e vivendo da tempo in Italia.

Nonostante a nostro avviso sia una legge che presenta forti limiti, come ad esempio la discriminazione dei bambini e delle bambine in base al reddito dei genitori, crediamo tuttavia che la sua approvazione sia un primo passo verso una migliore e reale integrazione tra i cittadini e le cittadine.

Esprimiamo inoltre la nostra preoccupazione rispetto alla partecipazione alla fiaccolata che si terrà lunedì prossimo a Modena di esponenti di formazioni di estrema destra provenienti da tutta la Regione: sotto il loro “patriottismo” di facciata, queste organizzazioni stanno conducendo una campagna di odio che mina la coesione sociale del Paese.

Saremo al Sacrario della Ghirlandina per esprimere il nostro sostegno allo Ius Soli e per ribadire la nostra adesione ai valori della solidarietà, dell’uguaglianza e dell’antifascismo che gli uomini e le donne di Modena hanno sempre difeso con convinzione.

Tour Ricostituente a Pavullo nel Frignano

Venerdì 25 a Pavullo nel Frignano il comitato Modena Possibile insieme al Comitato per il NO alla riforma costituzionale del Frignano organizza una serata informativa su referendum, con la partecipazione di Elly Schlein eurodeputata di Possibile e l’avvocato Mauro sentimenti componente del Comitato nazionale per il NO alla riforma costituzionale, introduce Marcello Romagnoli Docente UNIMORE. Votiamo INFORMATI.

tourricostituentepavullonf

 

Giuseppe Civati a Finale Emilia

Giovedì 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, Giuseppe Civati sarà a Finale Emilia per un’iniziativa (qui l’evento Facebook) organizzata da Sinistra Civica, la lista candidata alle elezioni amministrative che si terranno il 5 giugno.

Assieme a Civati sarà presente Stefano Lugli, candidato sindaco di Sinistra Civica.

L’incontro sarà anche l’occasione per rilanciare la campagna referendaria in difesa della Costituzione: sarà possibile firmare a sostegno della richiesta di sottoporre a referendum la riforma costituzionale approvata al Parlamento.

Oltre al quesito sulla riforma, sarà possibile firmare a sostegno dei quesiti promossi dal comitato per la modifica dell’Italicum e dal comitato dei referendum sociali.

A seguire, si esibiranno i Fratelli Merighi.

2016_06_02_civati_lugli

Cena resistente

VolantinoIl Comitato per il NO alle modifiche costituzionali, a cui Modena Possibile aderisce, vi invita il 2 aprile alla prima CENA RESISTENTE della campagna referendaria contro la “riforma” della Costituzione e per la  raccolta firme per l’abrogazione dell’Italicum, legge elettorale antidemocratica,  che partirà in tutta Italia il 9 aprile, unitamente a quella per la richiesta di altri referendum abrogativi delle leggi sulla scuola, le privatizzazioni, il lavoro.

Sarà l’occasione per dimostrare quanto l’impegno di tanti cittadini e cittadine possa tornare a contare nel nostro paese.

Non puoi mancare!

 

Si raccomanda di prenotare per tempo contattando Beniamino Grandi (335 688 2173, beniaminograndi@gmail.com).

Comitato per il NO nel referendum costituzionale

Modena Possibile

#SvegliatiItalia! Modena Possibile per l’Uguaglianza!

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono EGUALI davanti alla legge, SENZA DISTINZIONE  di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la LIBERTÀ e l’EGUAGLIANZA dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese. “

Chiediamo al Governo e al Parlamento di legiferare perché non ci siano più discriminazioni, perché i Diritti siano Diritti di Tutti. Perché vogliamo vivere in un paese Civile.

Siamo consapevoli che il Ddl Cirinnà è solo un primo passo verso l’Uguaglianza, ma che farà la differenza nella vita di milioni di persone.

Domani pomeriggio anche noi di Modena Possibile faremo sentire la nostra voce in piazza Mazzini.

Vogliamo uno Stato che dia pari dignità a tutte le unioni e sicurezza giuridica a tutte le bambine e a tutti i bambini d’Italia! Domani vedremo l’Italia più bella, l’Italia che vogliamo!

Anna Perrella

image

Autostrade strade bretelle e targhe alterne

bretella_volantino_16gennaio

Incontro pubblico

Sabato 16 gennaio 2016
dalle ore 9,45 alle ore 13.00

Presso la Polisportiva Formiginese
via dello Sport n 1 Formigine

Durante l’incontro

  • Verranno consegnate le oltre 3000 firme raccolte sulla petizione popolare contro la nuova Bretella autostradale Campogalliano Sassuolo a Elly Schlein europarlamentare dei socialisti e democratici affinché vengano presentate alla Commissione Europea.
  • Con Elly Schlein si parlerà di politiche Europee sui trasporti, inquinamento atmosferico, cambiamenti climatici, concessioni autostradali.
  • Esperti interverranno sulla compatibilità economica e ambientale di questa grande infrastruttura e sulle priorità per avviare una sostenibile politica dei trasporti delle persone e delle merci.
  • Sarà presentato e discusso un nuovo documento base di una rinnovata campagna 2016 “No Bretella Si mobilità sostenibile”

Interventi dal pubblico

Partecipate e fate partecipare

 

Noi non dimentichiamo

Sabato 9 gennaio 2016 del 66° anniversario dell’eccidio delle Fonderie Riunite di Modena, alle ore 9 presso il cippo ai caduti delle ex Fonderie in zona Crocetta (cavalcavia ferrovia C.Menotti/via Santa Caterina).

Sessantasei anni fa, il 9 gennaio 1950, la polizia uccise 6 operai durante la manifestazione per la riapertura della fabbrica.

Eccidio fonderie